Google+
Facebook Twitter Gplus Flickr LinkedIn Google Maps E-mail RSS
formats

L’Invidia

Si tratta di un sentimento primitivo, che non viene quasi mai dichiarato per non rivelare il senso d’inferiorità che esso nasconde. Svalutare ciò che non si può ottenere è una strategia per nascondere i nostri limiti (una autoinganno utilizzato dalla nostra mente per preservare il nostro ego).

Possiamo distinguere 2 tipi di invidia: quella passiva e quella attiva. La prima rappresenta un sentimento naturale e funzionale alla crescita e all’evoluzione, poiché è normale invidiare quello che si desidera. Il sentimento rappresenta così, una spinta alla crescita che se gestita si trasforma in sentimento di gratitudine e sano narcisismo. L’invidia attiva rappresenta invece l’opposizione a ciò che gli altri hanno o rappresentano (“lui ha perché è figlio di…”) e quindi produce rabbia e frustrazione, aumentando così il senso di colpa nel non riuscire (“io non potrò mai…”). I ricercatori hanno evidenziato come chi prova questo tipo di invidia non riesca ad instaurare relazioni positive con gli altri, restando bloccato in sentimenti come il risentimento, l’astio e la vergogna.

Proviamo a pensare a quante volte durante il giorno, la nostra pazienza viene frustrata e noi rispondiamo in maniera automatica ad esempio con la tecnologia (shopping on-line; social network o anche la sigaretta elettronica). Tutti sfoghi accettati culturalmente e anche utili alla società perché muovono denaro, ma si pensi cosa potrebbe accadere se la frustrazione della “invidia attiva” venisse sfogata ad esempio in maniera impulsiva come fanno i bambini: “lui ha il lecca lecca, io no, gli do una spinta così se mi va bene glielo frego, se mi va male gli cade e non ce l’ha nemmeno lui”.

E’ stato dimostrato che l’invidia attiva le stesse zone del cervello che vengono attivate dagli stimoli dolorosi. Quindi dietro all’invidia si possono celare differenti sentimenti: senso di inferiorità, inadeguatezza, frustrazione, impotenza, odio e rabbia per il successo dell’altro che sembra oscurarci.

E tu come affronti la tua invidia?

Per maggiori informazioni

roberto.ercolani@psicologoweb.net

0549.887412 – 349.3520327

 
 Share on Facebook Share on Twitter Share on Reddit Share on LinkedIn
No Comments  comments