L’autunno è alle porte

Con settembre si riparte con i ritmi pieni per lavoro o studio. Si investe tempo ed energie in nuove idee e progetti. Ma non sempre l’estate sarà stata in grado di rigenerare completamente allontanando gli stress accumulati durante l’anno.

Oltretutto settembre rappresenta una “via di passaggio” tra la giocosità estiva e il grigiore invernale che può portare a farci vivere malinconia e nostalgia per i profumi e le sensazioni estive.

Ma ricordiamoci che la imminente stagione autunnale non dovrebbe avere il significato di FINE, ma bensì di nuova vita per i progetti che si andranno a sviluppare in questo nuovo inverno. L’autunno non rappresenta la fine del relax, o la fine dei giochi, o la fine della spensieratezza, o la fine del tempo libero per se stessi e per la propria relazione di coppia… è vero che il tempo potrebbe essere minore, ma dobbiamo imparare a dare sempre il giusto valore a ciò che facciamo e a ciò di cui abbiamo bisogno. Allora bisogna avere coscienza che ogni weekend può rappresentare la nostra “pausa estiva”, e saper programmare gli stacchi di cui si ha bisogno. In modo che non ci sarà bisogno di arrivare all’estate per tornare a respirare.

La caoticità, l’agenda piena, gli impegni che fanno superare i limiti di velocità quando si è alla guida non aiutano a vivere. E’ importante ricordarci di chi siamo e del perché facciamo quello che stiamo facendo.

Ogni persona è responsabile dei propri stati emotivi: sei tu che puoi decidere se vivere la giornata da arrabbiato, triste, felice, sorpreso, impaurito…

Ricordiamoci di cambiare spesso prospettiva, permettendoci di guardare con occhi nuovi il mondo e le possibilità che ci circondano.

Per maggiori informazioni
roberto.ercolani@psicologoweb.net
0549.887412 – 349.3520327

Lascia un commento

Follow by Email
YouTube
LinkedIn
Share
Telegram